porta scorrevole

Quando in casa è necessario ottimizzare gli spazi al meglio, una soluzione che molte persone scelgono di adottare è quella di installare porte scorrevoli. Si tratta di infissi innovativi e pratici, che si sposano bene con uno stile d’arredamento moderno e funzionale, ma che necessitano di una cura particolare per funzionare al meglio.

In questo articolo andremo a vedere qual è il funzionamento delle porte scorrevoli, e come effettuare una manutenzione corretta al fine di preservarne la funzionalità nel tempo ed evitare che si danneggino.

Come funzionano le porte scorrevoli?

Le porte scorrevoli sono caratterizzate da un binario, su cui il telaio della porta scorre attraverso due carrelli con delle piccole ruote. Si tratta di un meccanismo molto semplice, che può essere installato sia all’interno che all’esterno del muro.

L’installazione del binario all’esterno del muro è piuttosto semplice, perché non richiede interventi particolarmente complessi, e prevede che il telaio della porta sia sempre visibile, sia quando è chiusa che quando è aperta. Per questo motivo, è necessario che l’arredamento venga organizzato in modo da lasciare libera la parete lungo cui scorre la porta.

Le porte scorrevoli con il binario inserito all’interno del muro sono quelle che meglio sfruttano lo spazio a disposizione, ma per la loro installazione necessitano di lavori di muratura più invasivi. È necessario controllare che nella parete in cui si vuole installare la porta non siano presenti cavi o tubature, oltre ad assicurarsi che lo spessore sia sufficiente ad accogliere sia il telaio che il controtelaio della porta.

Qualsiasi sia il tipo di porta scorrevole che scegliamo, dobbiamo avere particolare cura nell’utilizzarla, evitando movimenti troppo bruschi e veloci, e operando una manutenzione ordinaria periodica. La delicatezza nell’apertura e nella chiusura della porta scorrevole evitano che il carrello esca dal binario, che va inoltre tenuto pulito per evitare che polvere e detriti si accumulino impedendo il corretto scorrimento del telaio della porta. Sia il binario che l’anta vanno tenuti puliti utilizzando prodotti adatti, e spesso basta un panno umido ed eventualmente detergenti neutri, qualsiasi sia il materiale della porta.

Nel caso sia necessaria una manutenzione straordinaria, è sempre bene non improvvisare e rivolgersi ad un esperto, che offra anche un servizio di apertura porte Firenze se necessario. Trattandosi di meccanismi complessi e fragili, è sempre meglio che eventuali problematiche vengano valutate da un professionista, che potrà procurarsi i pezzi di ricambio adatti in caso sia necessaria una sostituzione.

Vantaggi e svantaggi delle porte scorrevoli

Le porte scorrevoli sono diventate ormai dei veri e propri elementi di design, che danno un tocco di modernità all’arredamento e permettono di risparmiare spazio in modo elegante e funzionale. È anche possibile installare motori e ammortizzatori per rendere questo tipo di porte automatizzato, soluzione particolarmente utile in case abitate da persone disabili o con difficoltà motorie.

Tuttavia, nella scelta di questa tipologia di porte va anche considerato che il costo di installazione è generalmente più elevato rispetto a quello delle porte a battente, a causa dei lavori più invasivi che si devono fare sulla muratura, e inoltre non sono isolanti come altri tipi di porta. Inoltre, nell’organizzazione degli spazi bisogna tener conto che non è possibile appendere mobili sulla parete in cui alloggia il controtelaio, sia che questo sia interno che esterno.

Di Andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.