mare

Per noi italiani la Sardegna è l’isola delle meraviglie; tanto amata da tutto il mondo, non solo per il suo splendido mare ma anche per la sua storia, cultura, tradizioni e le sue bellissime spiagge, tanto diverse l’una dall’altra.

Questa splendida isola è a conti fatti una destinazione al tempo stesso mondana e rilassante, dove locali e storia convivono insieme a spiagge da favola e cibo sublime.

Difficilmente si trovano spiagge più belle di quelle sarde in giro per l’Italia ma anche nel resto del mondo.

Questo è soprattutto merito della sabbia bianca e dell’acqua limpida e cristallina, che danno l’impressione di nuotare in una piscina.

Visitare la Sardegna è un’esperienza unica, da fare almeno una volta nella vita.

Fatta questa piccola premessa, è bene sapere che questa regione, è a sua volta costellata da tante isole; quindi rimanendo in tema, tra le isole più belle della Sardegna, la più conosciuta ed importante è sicuramente La Maddalena.

Un’isola della Sardegna

Grazie alle sue spiagge immerse in un paesaggio dalla natura incontaminata, l’isola La Maddalena rappresenta un unicum che la rende una delle mete turistiche più gettonate e rinomate di tutta la costa sarda.

Infatti, i vacanzieri solitamente cercano in questo piccolo angolo di paradiso dei paesaggi caraibici, sia per quanto riguarda la bellezza delle sue spiagge che per la limpidezza e la trasparenza delle sue acque.

Le spiagge più importanti de La Maddalena sono: Bassa Trinita e Spalmatore.

Tuttavia, un’altra spiaggia molto bella e di sicuro interesse, è anche la Spiaggia Rosa di Budelli.


Tuttavia, è bene sapere che è possibile raggiungere l’isola di Budelli solo via mare, utilizzando imbarcazioni private o i vari servizi di traghetti che organizzano escursioni nell’arcipelago de La Maddalena.

I traghetti per l’isola di Budelli partono dalla Costa Smeralda, Palau o proprio da La Maddalena.

Le isole più belle della Sardegna

Oltre alla già citata isola La Maddalena, altre isole molto belle della Sardegna sono sicuramente l’isola di Asinara, la quale vale la pena da visitare per la possibilità di lasciarsi accogliere dalla sua natura incontaminata, oltre che per le sue spiagge soffici e accoglienti.

Inoltre se amate fare esercizio fisico non potete perdervi l’occasione di fare trekking sull’Asinara.

Anche l’isola di Tavolara è tuttavia molto bella ed incantevole.

Quest’isola è conosciuta non solo per il suo assetto naturalistico – si erge qui una montagna meravigliosa con delle pareti calcaree che si innalzano proprio in mezzo al mare – ma anche per la possibilità di fare immersioni.

L’isola di Santa Maria, molto famosa per la Cala Santa Maria; praticamente incontaminata e la si può raggiungere solo in barca.

L’Isola di Sant’Antioco, circondata da una natura selvaggia, offre un panorama mozzafiato; e l’isola di Caprera, situata proprio nell’arcipelago de La Maddalena.

Per raggiungere Caprera si può partire dalla Maddalena e attraversare il famoso ponte diga che può essere percorso sia a piedi sia in auto.

Qui, fra le spiagge più belle, non possiamo non annoverare la spiaggia del Relitto; essa occupa un tratto costiero orientale del promontorio di Punta Rossa, a sud-est di Caprera, seconda isola per dimensioni del parco nazionale dell’arcipelago della Maddalena.

Elencare le isole e le spiagge più belle della Sardegna è impresa ardua, in quanto come avete potuto capire, tutti i panorami e i paesaggi che costeggiano la costa sarda sono stupendi.

Pertanto vogliamo solo fare un piccolo richiamo anche all’isola di Spargi – rimanendo in tema La Maddalena – in cui Cala Granara la fa da padrona, essendo caratterizzata da una sabbia bianca e sottile e da un mare cristallino.

Pertanto, dopo aver letto questa piccola guida, non ti resta che prenotare la tua prossima vacanza in Sardegna!

Di Andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.