San Pietroburgo per noi italiani non è precisamente dietro l’angolo ma sicuramente vale la pena di affrontare un viaggio apposta per visitarla. Certo, una volta che sei in Russia puoi approfittare anche per visitare Mosca e altre località meritevoli di visita ma restiamo concentrati su San Pietroburgo.

Cosa vedere a San Pietroburgo

Generalmente parlando di varie città da visitare, riportiamo testimonianze di storia medievale e spesso anche molto precedenti. San Pietroburgo non ha una storia medievale, è una città fondata in epoca relativamente recente, vedendo la fondazione della cittadella, il suo nucleo originale, solo nel 1703.

forse nell’idea di tanti questo potrebbe suonare come deludente o di scarso interesse per la città. San Pietroburgo, invece, è bellissima, secondo molti una delle più belle città da visitare. Per un periodo ampiamente significativo è stata centro del potere, sede degli Zar che hanno guidato il glorioso Impero Russo.

Proprio dal nucleo originale faccimno partire la visita alla città che, comunque, offre tantissimo ai turisti, sia in termini di monumenti, cultura, arte che come svago e tutto ciò che si può desiderare.

La Fortezza di Pietro e Paolo

Era il 27 maggio del 1703 quando fu inaugurata la Fortezza dedicata a Pietro e Paolo. Si trova su un’isola sulle rive del fiume Neva che attraversa San Pietroburgo e vi si arriva dalla famosa Prospettiva Niewski.

La cittadella diede quindi inizio allo sviluppo di San Pietroburgo ed è talmente vasta da avere al suo interno lasCattedrale dei Santi Pietro e Paolo, il Museo di Stato e della Storia di San Pietroburgo, il Museo dell’esplorazione Spaziale e altre attrattive turistiche.

Per visitare la Cittadella servono come miniumo due ore, di più se sei particolarmente interessato alla storia e all’arte. Per la visita bisogna pagare l’ingresso di 250 Rubli ma che dà diritto all’ingresso anche ai Musei e al Bastione Trubetskoy.

Visita all’Hermitage

L’Hermitage è sicuramente l’attrazione turistica più visitata dai turisti e tappa obbligata in ogni visita a San Pietroburgo. Si tratta di uno dei musei più grandi al mondo, che contiene innumerevoli opere d’arte tra le più famose ed ammirate in tutto il mondo.

L’ambiente è semplicemente enorme e unico: Le opere d’arte sono immerse in sale meravigliose e riccamente decorate, arte nell’arte si potrebbe dire a buona ragione.

Servirebbero più giorni solo per visitare dovutamente l’Hermitage ma se il tempo  disposizione è limitato, devi mettere in conto almeno tre ore. L’ingresso è a pagamento al osto di 700 Rubli e puoi acquistare il biglietto alla macchine automatiche evitando le code alle biglietterie.

La coda è formata soprattutto da russi che, per poter fruire di riduzioni  di prezzo, devono necessariamente esibire un documento. All’interno derll’Hermitage si trova anche una caffetteria dove trovi anche panini e qualche insalata ma i prezzi sono  maggiori che all’esterno e la scelta piuttosto limitata.

Per questo motivo ti consigliamo di organizzarti e scegliere per il tuo pranzo uno dei tanti ristoranti che trovi nelle vicinanze, anche di cucina francese e italiana, oltra a quella russa, naturalmente. L’Hermitage è chiuso al lunedi e l’entrata il primo giovedì del mese è gratuita.

Piazza del Palazzo

Piazza del Palazzo è certamente da considerare come la piazza simbolo della città, protagonista di eventi storici di grande portata, ad esempio la Rivoluzione d’ottobre del 1917.  Al centro della piazza si trova una colonna di granito rosso alta oltre 47 metri dedicata a Alessandro I.

La curiosità di questa colonna è che è talmente stabilmente collocata che non ha una base di ancoraggio. L’attrazione principale della Piazza, però, è sicuramente il Palazzo d’Inverno, un’imponente costruzione in stile barocco bianco e blu.

Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato

A una decina di minuti a piedi dall’Hermitage, si trova questa meravigliosa Chiesa, la più significativa della città. Ammirevoli le sue cupole in stile tipicamente russo, colorate e dorate ma anche da ammirare sono le pitture interne e le preziose icone contenute. Ancora tanto altro c’è da vedere a San Pietroburgo come, tra tutto il resto, la Cattedrale di Kazan, sempre nei pressi e visitabile gratuitamente. Rappresenta la sede del Vescovo ortodosso di San Pietroburgo e il suo aspetto ricorda, anche se un po’ lontanamente, il porticato di San Pietro a Roma.

Di Andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.