Home page
Informazioni
Carta della qualità dei servizi
Visita al museo
Catalogo delle opere
Mostre ed Eventi
Contatti
Links

separatore
 
Ultime notizie:
separatore
 
Ricerca interna:
separatore
 
Sale 31-33: I maestri del Manierismo umbro
sala31-33
Sala 33-02 Sala 32-03


48
Personalità fra le più ricettive e feconde del Cinquecento umbro, va ricordato il perugino Domenico Alfani che seppe recepire le novità del primo manierismo fiorentino, come ben testimonia la Pala della Sapienza Vecchia (1518).

49
La produzione del figlio Orazio rivelerà influssi di Parmigianino e di Rosso fusi in un linguaggio assolutamente personale nelle opere il Riposo durante la fuga in Egitto e la Sacra Famiglia (1550-1555), testimonianze tra le più significative del manierismo umbro.

50
Nella sostanziale immobilità dell’ambiente artistico perugino intorno alla metà del Cinquecento, la committenza va orientandosi con crescente frequenza verso maestri d’origine forestiera, quali  Raffaellino del Colle e Dono Doni. La stretta contiguità di rapporti fra l’ambiente artistico perugino e quello fiorentino coinvolge anche la produzione scultorea, qui rappresentata dal michelangiolismo che anima la Figura femminile e lo stucco raffigurante Cristo scaccia i mercanti dal tempio del perugino Vincenzo Danti.
 

Secondo Piano Terzo Piano