Home page
Informazioni
Carta della qualità dei servizi
Visita al museo
Catalogo delle opere
Mostre ed Eventi
Contatti
Links

separatore
 
Ultime notizie:
separatore
 
Ricerca interna:
separatore
 
Santa Cecilia che suona la spinetta
58 L’origine toscana di Gentileschi si coglie ancora nella semplicità compositiva, nel senso idillico della scena e nella squillante cromia; il modo di trattare la luce, invece, con effetti di straordinaria verità tattile e di meravigliosa trasparenza, evidenzia l’attenta riflessione sulla lezione caravaggesca. Nella tela, eseguita tra il 1618 e il 1621, è raffigurata la santa patrona della musica, con l’aureola e la ghirlanda di rose, suo attributo specifico, mentre, con grande eleganza, sfiora i tasti di una spinetta (o virginale), strumento portativo di chiaro appannaggio muliebre, in voga tra la nobiltà del Seicento. Un intimo e poetico colloquio si instaura con l’angelo, che sembra suggerirle la melodia dello spartito.
 

Secondo Piano Terzo Piano