Home page
Informazioni
Carta della qualità dei servizi
Visita al museo
Catalogo delle opere
Mostre ed Eventi
Contatti
Links

separatore
 
Ultime notizie:
separatore
 
Ricerca interna:
separatore
 
Polittico per le terziarie francescane
17b
17
17c

Il dipinto fu commissionato da Ilaria Baglioni, figlia di Braccio, ministra generale dell’Ordine femminile tra il 1467 e il 1469, mentre il tema iconografico, che presuppone stretti legami con l’ambiente francescano, fu dettato dalla consorella Margherita d’Onofrio, donna di grande spiritualità.

Una cornice dorata, di gusto ancora tardogotico, raccorda le tavole principali alla cimasa, quest’ultima caratterizzata dall’andamento perimetrale scalare, condizionato dalla forma della tribuna che la ospitava. Nel robusto impianto prospettico del cortile di gusto classico in cui è ambientata l'Annunciazione, una delle realizzazioni più alte del Rinascimento italiano, l’opera rivela la formazione fiorentina ed albertiana di Piero che, accanto al suo maestro, Domenico Veneziano, fu tra i primi a sperimentare le potenzialità della “pittura di luce”.

Nello scomparto principale, seduta in un elegante trono quattrocentesco, è la Madonna col Figlio attorno alla quale si dispongono i Santi Antonio da Padova, Giovanni Battista, Francesco e Elisabetta d’Ungheria. La predella superiore, con i busti delle Sante Chiara ed Agata, aveva al centro una apertura che permetteva la comunicazione tra la cappella esterna e quella interna, riservata alle monache di clausura. Nel gradino inferiore si susseguono un Miracolo di Sant’Antonio, le Stimmate di San Francesco, con una straordinaria ambientazione notturna, e un Miracolo di Santa Elisabetta. Nonostante i retaggi tardogotici imposti dalla committenza nelle tavole principali (la sontuosa cornice tripartita e il fondo oro, eccezionalmente ottenuto con la “tessitura” di due lamine sovrapposte), Piero riesce a dare straordinaria unità a questa Sacra Conversazione, grazie all’impiego della tecnica ad olio, che gli permette di ottenere effetti di grande vibrazione luministica e di immergere in una stessa atmosfera, permeata di luce, i santi e il gruppo centrale.


 

Secondo Piano Terzo Piano