Home page
Informazioni
Carta della qualità dei servizi
Visita al museo
Catalogo delle opere
Mostre ed Eventi
Contatti
Links

separatore
 
Ultime notizie:
separatore
 
Ricerca interna:
separatore
 
Area polivalente
area_polivalente


A - Ingresso
scalone









B - Sala Podiani

sala_podiani_04La Sala Podiani prende il nome dall'erudito e bibliofilo perugino Prospero Podiani il quale, nel 1582, donò settemila volumi che costituirono il primo nucleo della Biblioteca Comunale Augusta, ospitata fino al 1968 in questa sede. Ricordata nei documenti fin dal 1296, la sala fu utilizzata in origine dal capitano del popolo, probabilmente per riunioni più ristrette.

sala_podiani_05 L'antica decorazione doveva in parte somigliare a quella della sottostante sala dei Notari, a giudicare dalle rappresentazioni araldiche ancora visibili, con stemmi riferibili alla figura del Capitano del popolo. Sono, purtroppo, andati perduti gli affreschi che il Perugino realizza nel 1475, ricordati nel primo documento che ne attesta l'attività a Perugia dopo l'apprendistato fiorentino.

sala_podiani_02sala_podiani_03Nell'ambito del percorso della Galleria Nazionale dell'Umbria la sala Podiani è riservata alle attività museali e alle mostre temporanee. Ragioni di spazio, tuttavia, hanno indotto a collocare alle pareti tre grandi pale d'altare: la Madonna col bambino e santi del toscano Cristoforo Gherardi detto il Doceno, commissionata nel 1548-1549 dal legato pontificio Tiberio Crispo per la chiesa perugina di Santa Maria del Popolo, l'Adorazione dei Magi che Hendrick van den Broeck, detto Arrigo Fiammingo, realizzava nel 1564 per l'altare di Adriano di Nicola Montemelini in San Francesco al Prato, l'Ascensione di Cristo, di ignota provenienza, che Ippolito Borghesi eseguì con ogni probabilità a Napoli ai primi del Seicento.

esposizioni_11 esposizioni temporanee 12 esposizioni_14

C - Sala conferenze
sala_conferenze




 

Secondo Piano Terzo Piano