Nelle belle e calde giornate estive, chi può resistere ad una fresca fetta d’anguria? E’ deliziosa con il suo gusto caratteristico e la sua eccezionale dolcezza, rinfrescante e dissetante. Oltre ad essere buona, è un vero dono della natura utile per stare meglio, grazie alle sue proprietà notevoli. Le vediamo insieme ma vedremo anche casi in cui il consumo dell’anguria non è indicato.

Anguria

Dal punto di vista botanico l’Anguria si colloca nella famiglia delle Cucurbitacee, la stessa di cetrioli, meloni, zucchine, ad esempio. La pianta è annuale, erbacea e capace di produrre anche 100 esemplari di angurie ogni anno.

L’Anguria, la conosciamo tutti, è un frutto di notevoli dimensioni, potendo arrivare anche oltre i 20 Kg ed è presente in molte diverse varietà, da quelle classiche ovali di grandi dimensioni, fino alle Angurie Baby, decisamente più piccole ed adatte ai single o comunque a chi desidera assaporarla ma in piccole quantità.

Esistono anche varietà senza semi o, quantomeno, con piccoli e morbidi semi bianchi. In ogni caso si caratterizza per una spessa buccia di colore verde più o meno intenso e una polpa rossa molto acquosa.

Si tratta di un frutto dall’elevato potere saziante, proprio per l’alto contenuto d’acqua, disintossicante, antinfiammatorio e soprattutto apportante una grande quantità di sali minerali e vitamine.

E’ un  frutto tipicamente estivo, essendo presente in maturazione da giugno a settembre, guarda caso proprio il periodo in cui, a causa del caldo e del sudore, perdiamo molti liquidi, minerali e vitamine che provoca diversi disturbi all’organismo. La Natura è sempre previdente ed eccezionale.

Proprietà dell’Anguria

E’ alto il contenuto di molti sali minerali tra cui il Potassio e di vitamine, con una prevalenza di Vitamina C ed A. Il contenuto di acqua si attesta intorno al 95%, per cui il consumo di anguria è altamente saziante ma soprattutto idratante.

Sono poche le calorie che apporta, soltanto 30 per ogni 100 g ma purtroppo è alto l’indice glicemico, per cui stiamo parlando di un frutto poco indicato per chi soffre di diabete.

Nonostante questo anche queste persone possono gustarsi una fetta di Anguria, una volta alla settimana e purchè nell’alimentazioine vi sia un adeguato apporto di fibre che riduce l’assorbimento degli zuccheri.

Si deve segnalare positivamente la presenza di arginina e Citrullina, due preziosi ed utili aminoacidi e forti antiossidanti come il Licopene che è poi la sostanza che provoca l’acceso colore rosso della polpa.

Il Licopene è un potente antiossidante, utile per contrastare l’invecchiamento cellulare e permettere il miglior lavoro possibile delle cellule. Ha anche un forte potere antinfiammatorio. 

Benefici dell’Anguria

Per il suo basso apporto calorico e l’elevato potere saziante, l’Anguria si inserisce bene in un quadro di alimentazione ipocalorico, quindi adatto nella ricerca di perdita di peso.

Grazie al suo potere diuretico, l’Anguria consente la rimozione dei liquidi in eccesso, purificando le cellule e costituendo un valido contrasto anche alla cellulite. Sempre per il potere diuretico, diluisce fortemente le urine, agevolando la funzione renale e l’eliminazioine di batteri dalle vie urinarie.

Sempre in virtù del suo alto valore idratante, favorisce la circolazione del sangue e  abbassa la pressione, quindi ha validità anche nella prevenzione di incidenti vascolari come infarto e ictus.

D’estate, con il caldo si suda molto e questo provoca la perdita di liquidi e con questi anche minerali e vitamine. E’ facile sentirsi affaticati, spossati a causa delle carenze che vengono a realizzarsi. L’anguria reintegra liquidi e queste sostanze perse con la sudorazione, aiutando moltissimo al contrasto della stanchezza e facendo funzionare meglio tutti gli organi del corpo.

Controindicazioni

Per via dell’altissimo apporto di acqua, l’Anguria tende a diluire molto i succhi gastrici, provocando un rallentamento della digestione. Chi ha problemi digestivi dovrebbe consumare con attenzione l’Anguria e nel caso preferibilmente lontano dai pasti.

Occorre considerare che l’Anguria contiene anche significative quantità di Salicilati naturali, molecole simili a quelle dell’Aspirina. Chi assume questo farmaco o altri simili basati sulla stessa molecola, deve informare il medico prima di consumare Anguria per evitare spiacevoli effetti di potenziamento dell’Aspirina.

Di Andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.